Compare properties

Compare

No properties found to compare.

compravendita di case immobiliari

LE COMPRAVENDITE DI CASE IMMOBILIARI.

Le compravendite di case immobiliari rimangono il soggetto preferito dell’attenzione di Agenzia delle Entrate e negozi adibiti alla vendita di stabili.

Più volte si è resa esplicita la battuta d’arresto delle compravendite di case immobiliari che ha causato il rallentamento. Rimane pur sempre un settore importante e come tale deve far leva nel mercato affinché l’economia del paese possa circolare e in un qual modo rimanere stabile.

Buone nuove, anche se piccole, in merito ad un miglioramento del settore soprattutto per quanto riguarda la domanda per le unità abitative indipendenti che godono della presenza di spazi esterni. Case indipendenti, di grandi dimensioni, spazio esterno annesso e connesso sono ciò che si cerca di più.

Ma le compravendite di case immobiliari?

A quanto pare le compravenditaedi case immobiliari rimane in calo sebbene gli interessi all’acquisto siano forti nel settore. Dimostrazione del fatto che il volere non basta. Siamo in una situazione precaria e lo stiamo vedendo. Secondo un sondaggio condotto dal 32 agosto al 20 settembre 2020, prendendo in esame circa 1.400 agenti immobiliari, si è fatta una stima di quello che sarà il mercato immobiliare nel breve – medio periodo. A quando pare questo è destinato a veder crescere il divario tra domanda ed offerta.

Ma quali sono i motivi principali di questo imminente divario?

Al primo posto troviamo le offerte d’acquisto, giudicate troppo basse per i venditori, a seguire le poche offerte presenti sul mercato anche a causa del fatto che le offerte sono di base troppo alte e quindi scartate a priori da papabili acquirenti. Gli sconti non aiutano in quanto hanno misurato una media pari al 10% rispetto alle richieste iniziali del venditore. Ad aggravare il peso di questi punti c’è il lungo processo di vendita che risulta gravare anche psicologicamente e moralmente sugli acquirenti: ci vogliono circa 7 mesi e mezzo per concludere una vendita. Un tempo infinito, un tempo estenuante.

Dulcis in fundo, ma non troppo in fundo, si nota una risalita delle vendite finanziate da un mutuo ipotecario che passa dal 66% al 75% recuperando il calo precedente.

Compravendita: prospettive future sul mercato immobiliare?

Diciamo che, per quanto riguarda le prospettive future, la negatività abbandona il 20% delle persone e agenzie prese in esame. Forse è un buon segno? Chissà! Anche spostando l’attenzione sull’andamento del mercato nazionale, le attese non sono poi così negative. Di certo non si può tirare un sospiro di sollievo e non si può solo sperare, bisogna fare ed agire, dove il fare e l’agire devono tener conto delle esigenze delle persone e degli acquirenti. Prediligere case indipendenti e solo segno di gusti, preferenza e assecondare necessità e prospettive di vitta. Chiaro che questo non basta. Bisogna accompagnare tutto questo, il mercato immobiliare deve far si che questo accada.

Per saperne di più continuate a seguire il nostro blog.

Share via Social
Post a Comment